SERIE C SILVER – NIENTE DA FARE A GORGONZOLA PER IL GORLA

 

NUOVA ARGENTIA GORGONZOLA 81

TEAM ABC GORLA CANTU 71

(16-18, 35-43, 51-57)

 

Nuova Argentia Gorgonzola: Dedè 1, Trassini 14, Morse, Marcotti, Pirola, Parlato 14, Pietrobon 13, Casati, Ruzzon 15, Pizzul 10, Gianella, Benadduce 11. All. Scaltrito, Vice All. Benetti, Corino.

Team ABC Gorla Cantù: Caglio 13, Lanzi 16, Meroni ne, Terragni 9, Ronchetti 3, Sacripanti, Clerici ne, Redaelli 2, Chiappa, Bresolin 16, Tarallo 12, Greppi ne. All. Borghi, Vice All. Costacurta, Pozzoli.

 

Referto giallo per i ragazzi del Team ABC, che non riescono a espugnare Gorgonzola. Per la verità, i canturini giocano bene per 30’; poi un black out di 10’ costa loro la gara, con i padroni di casa che ringraziano e si tengono stretto il bottino.

Pronti via, il Gorla fa subito la voce grossa con le due bombe di Lanzi e il suo gancio da sotto per il break di 0-8. Pietrobon in contropiede segna i primi due punti per i suoi, Tarallo guadagna il rimbalzo offensivo e capitalizza, Pietrobon realizza in arresto e tiro e Caglio replica dall’altra parte del campo. Pizzul vince la sfida sotto canestro contro Tarallo, poi il contropiede innescato da Parlato viene concretizzato da Pietrobon; i due punti di Pizzul regalano quindi ai padroni di casa il -1 al 5’ (11-12). I canturini insaccano quindi un mini-parziale di 0-6 firmato da Caglio, Tarallo e Terragni, ma i 5 punti allo scadere di Benadduce vanificano la rincorsa dei biancorossi: il primo periodo finisce quindi sul 16-18 per Cantù.

La corsa solitaria di Bresolin apre la seconda frazione, poi il lungo del Gorla replica su assist di Sacripanti e inanella 6 punti consecutivi che fanno volare i ragazzi di Coach Borghi sul +10; ma Parlato ci mette lo zampino, e dall’arco infila la tripla che riavvicina Gorgonzola. Dall’altra parte, però, è pronto con la granata in mano Capitan Ronchetti; Pizzul e Caglio sono precisi ai liberi, Bresolin sfrutta l’occasione da 2+1, poi Redaelli mette la firma sulla fuga del Team ABC al 15’ (21-36). Parlato fa 2/2 dalla lunetta, Trassini segna da sotto, e anche Ruzzon contribuisce a riportare i suoi a -9; Tarallo non sbaglia i liberi a disposizione, Pietrobon fa 2+1, Ruzzon realizza il libero e poi il canestro successivo, quindi Lanzi mette tutti di nuovo sulla retta via con una bomba pesantissima. Negli ultimi secondi, Ruzzon e Terragni decidono il punteggio con cui andare negli spogliatoi: si va a riposo sul 35-43 in favore degli ospiti.

Si riparte con Caglio che si alza dalla distanza e Bresolin che non sbaglia da sotto; le due compagini segnano poco, e a metà della terza frazione sono 35-49. La tripla più fallo di Trassini sblocca la situazione per Gorgonzola, Lanzi si beve tutti gli avversari sotto canestro, ma Parlato e Benadduce ci mettono di nuovo lo zampino da lontano, tenendo la Nuova Argentia a sole 6 lunghezze di distanza (45-51 al 27’). Trassini in contropiede rosicchia ancora la differenza punti, Terragni infila una tripla molto importante, ma Parlato gli risponde a tono per il -3 interno; i tre punti di Tarallo chiudono quindi al 30’ sul punteggio di 51-57.

Gli ultimi dieci minuti cambiano completamente il volto della partita: se nei primi minuti il Gorla riesce a tenere in equilibrio la situazione, rispondendo con Bresolin e Terragni ai tentativi di riavvicinamento dei milanesi, i padroni di casa volano sulle ali di Ruzzon e Parlato che, insieme a Pietrobon, riescono finalmente a impattare e ottenere il sorpasso al 33’ (63-62). Bresolin riporta i suoi a +1, Pizzul ribalta dalla lunetta, poi Caglio segna da sotto; da qui, i canturini non riescono più a trovare la via del canestro, mentre Gorgonzola esplode con Parlato, Ruzzon e Trassini, e a niente possono Redaelli e Terragni per evitare la sconfitta finale con il punteggio di 81-71.