SERIE C GOLD – BELLISSIMA PROVA DEL TEAM ABC, CHE PORTA A CASA IL DERBY CONTRO CERMENATE

 

VIRTUS CERMENATE 62

TEAM ABC GORLA CANTÙ 64

(9-14, 30-28, 49-42)

 

Virtus Cermenate: Bianchi 2, Broggi 6, Romano ne, Banfi 9, Brambilla 8, Anzivino 5, Pellizzoni 2, Guidi 6, Gennari ne, Moscatelli ne, Scuratti 2, Squarcina 22. All. Mazzali, Vice All. Spinelli, Melzi.

Team ABC Gorla Cantù: Procida 6, Lanzi, Carpani 10, Ronchetti 4, Molteni, Cucchiaro, Novati 2, Di Giuliomaria 14, Pifferi 8, Pedalà 8, Gatti 12, Marazzi ne. All. Visciglia, Vice All. Pozzoli, Deandrea. 

 

Dolcissimo derby per il Team ABC, che in trasferta a Cermenate trova la giusta quadra per strappare la vittoria all’ultimo secondo ai padroni di casa.

Inizio contratto per entrambe le squadre: dopo i canestri di Di Giuliomaria e Scuratti, infatti, le retine rimangono inviolate per oltre quattro minuti; ci pensano Gatti e Di Giuliomaria dalla lunetta a sbloccare la situazione al 5’ (2-6). Brambilla segna da sotto, Procida e Pifferi allungano per i biancorossi, poi il canestro di Squarcina e i tre punti di Guidi riportano Cermenate a -2. Il 3/3 dalla lunetta di Procida chiude la prima frazione sul 9-14 per il Team ABC. 

La bomba di Anzivino apre il secondo periodo, e Squarcina lo imita immediatamente per il sorpasso casalingo al 12’ (15-14). Di Giuliomaria realizza in arresto e tiro, Squarcina punisce ancora dalla distanza e il libero di Di Giuliomaria riporta i canturini a -1; Banfi è preciso dall’area, ma Novati e Di Giuliomaria tengono il Gorla davanti al 16’ (20-22). Guidi dalla lunetta riporta tutto in parità, Di Giuliomaria ne mette quattro consecutivi, Bianchi e Gatti si rispondono a suon di canestri. Nel finale, i giri in lunetta di Squarcina e Banfi consentono a Cermenate di agguantare il pareggio, prima del contropiede di Anzivino che manda le due compagini negli spogliatoi sul parziale di 30-28 in favore dei padroni di casa. 

Si riprende a giocare, con Gatti a segno per il Gorla e Banfi e Squarcina che non rimangono a guardare e allungano sul +9 interno al 22’. Gatti sgancia una bomba importante, ma i padroni di casa sono in gas, e mettono a segno il parziale della fuga (47-34 al 27’). I biancorossi si sbloccano solo con il 2+1 di Pedalà, la Virtus replica immediatamente con Pellizzoni, poi è ancora Pedalà a siglare il canestro dalla distanza e l’arresto e tiro che valgono il -7 esterno al 30’.

L’ultimo quarto si apre con i 2+1 di Brambilla e Ronchetti; Ronchetti realizza solo uno dei due liberi a disposizione, poi il punteggio rimane fermo fino al 36’, quando Broggi segna il canestro del 54-46. Gatti è un cecchino dalla distanza, Carpani insacca l’arresto e tiro che porta il Gorla a -3, Broggi dalla lunetta ne mette solo uno; ma Carpani ha la mano calda, e firma la tripla del 55-54 con due minuti e mezzo ancora da giocare. Squarcina segna dall’area, Carpani non sbaglia i liberi e si alza da lontano per la tripla che firma il sorpasso dei biancorossi al 39’ (57-59). Brambilla fa 1/2 ai liberi, Squarcina segna dall’arco, Pifferi lo imita immediatamente dall’altra parte del campo per l’ennesimo +1 esterno. Guidi subisce il fallo di Gatti, ma realizza solo uno dei due liberi; Pifferi porta a canestro una palla pesantissima, e la tripla di Squarcina sulla sirena non entra, consegnando la vittoria e il derby nelle mani dei canturini sul punteggio di 62-64.