SERIE C GOLD – NIENTE DA FARE PER IL GORLA CONTRO UNA SOLIDA SARONNO

 

ROBUR SARONNO 67

TEAM ABC GORLA CANTU’ 55

(14-14, 32-29, 53-44)

 

Robur Saronno: Politi 14, Turatti ne, Ukaegbu 4, Clementoni 4, Maiocco 12, Dhaoui ne, Gurioli 1, Pigliafreddo ne, Mariani 8, Tosi ne, Leva 14. All. Bianchi.

Team ABC Gorla Cantù: Procida 6, Lanzi ne, Carpani 7, Ronchetti, Molteni 11, Cucchiaro 4, Novati 2, Di Giuliomaria 9, Pifferi 8, Pedalà 3, Gatti 5, Marazzi ne. All. Visciglia, Vice All. Pozzoli, Deandrea.

 

Referto giallo in quel di Saronno per i ragazzi del Team ABC, che si fermano contro la corazzata varesina nonostante una buona prestazione corale, forse la migliore della stagione.

Partenza equilibrata, con i canturini che approcciano bene l’incontro e giocano con serenità: il contributo di tutti gli effettivi consente al Gorla di chiudere la prima frazione sul 14-14.

La tripla di Molteni apre il secondo periodo, e il lungo biancorosso sale in cattedra e trascina i suoi a +5 tenendo alto il ritmo e colpendo in transizione. Ma la reazione dei padroni di casa non si fa attendere: con una bomba si riavvicinano, poi chiudono le maglie difensive e spingono i canturini a commettere errori in attacco, superandoli e portandosi a 7 lunghezze di vantaggio al 16’. Il Gorla finalmente rialza la testa, e con il tiro dalla distanza di Carpani e la successiva penetrazione riesce a tornare sul 32-29 di metà gara.

Si ricomincia con l’attacco canturino propiziato dalle iniziative di Gatti e Pedalà, ma Saronno è sempre pronta a riprendere le redini del match e, sfruttando due bombe di Leva, vola 42-34. I ragazzi di Coach Visciglia non si danno per vinti, e trascinati da un incontenibile Di Giuliomaria, rientrano a -3 al 27’. La Robur è precisa ai liberi, quindi Gurioli mette a segno il +9 interno di fine terzo quarto (53-44).

Carpani e Molteni rimettono Cantù in scia negli ultimi 10’, ma Ukaegbu riporta i suoi a +9 quando mancano sei minuti da giocare, costringendo il Gorla al time out. Le parole di Coach Visciglia sembrano ricaricare gli ospiti, che cominciano a trovare le giuste occasioni offensive; peccato per la sfortuna, che impedisce ai tiri biancorossi di entrare, permettendo così a Saronno di scappare definitivamente e di chiudere il match con il punteggio finale di 67-55.