VITTORIA IMPORTANTE PER IL GORLA CHE SUPERA ANCHE BUCCINASCO

TEAM ABC GORLA CANTÙ 86
CRAC BIONICS BUCCINASCO 81

(26-26, 55-46, 71-68)

 

Team ABC Gorla Cantù: Tremolada 3, Carpani 8, Pagani 16, Ronchetti 17, Molteni M. 6, Molteni T. 5, Ruzzon ne, Tartamella ne, Di Giuliomaria 22, Pifferi 7, Pedalà 2, Borsani ne. All. Borghi, Vice All. Alberio.

Crac Bionics Buccinasco: Caffarra 2, Casciano 8, Romanoni 12, Fant 1, Bursi ne, Prataviera 21, Bolongaro ne, Moalli 14, Kisonga 21, Anelli 2. All. Contardi, Vice All. Matto.

 

Partita maschia e intensa quella tra il Gorla e Bionics Buccinasco. Le due compagini si affrontano a viso aperto già dal primo minuto, tenendo l’incontro sui binari di un Blu Tornado fino al quarantesimo. I tiri da fuori sono il leitmotiv della serata e, nonostante gli avversari siano molto precisi e agguerriti, i ragazzi del Gorla giocano da vera squadra nei momenti decisivi, e riescono a chiudere in bellezza una partita mai scontata.

L’inizio del match è favorevole ai padroni di casa del Team ABC, che piazzano subito un break di 7-0 firmato Pedalà-Pifferi-Ronchetti. Ma Buccinasco è brava a reagire immediatamente, sfruttando il mortifero tiro dalla distanza di Romanoni e la mano calda di Moalli, che permettono agli ospiti di superare 9-14 al 5’. Pifferi segna dall’arco e Di Giuliomaria insacca l’assist di Carpani per il 14 pari; Moalli realizza da sotto, Di Giuliomaria schiaccia a canestro per l’ennesima parità, poi Carpani e Ronchetti fanno scappare Cantù. Il vantaggio dei biancorossi dura poco, perché le bombe di Prataviera e Romanoni riportano gli ospiti sul +2; è quindi Di Giuliomaria a ripetizione dall’arco a decidere il punteggio al 10’ (26-26).

La bomba di Tremolada apre la seconda frazione; Kisonga e Casciano riportano i milanesi davanti, poi i 6 punti della coppia Ronchetti-Molteni Marco riporta il Gorla davanti 36-30 al 13’. Casciano e Kisonga segnano per Buccinasco, Di Giuliomaria non sbaglia l’opportunità da 2+1, Prataviera è un cecchino dalla distanza, poi Di Giuliomaria appoggia a canestro i due punti del 41-37 di metà periodo. I giri in lunetta riavvicinano gli ospiti, e il canestro di Casciano consente a Buccinasco di impattare ancora una volta (42-42 al 17’). Kisonga replica a Molteni Marco, Di Giuliomaria fa 2/2 ai liberi, Moalli non sbaglia da sotto e tiene tutto in parità; ma il brak di 9-0 dei ragazzi di Coach Borghi (con canestro sulla sirena di Pagani) manda tutti alla pausa lunga sul risultato di 55-46.

Si rientra in campo con le triple di Prataviera per il -3 esterno; Pifferi realizza solo uno dei due liberi a disposizione, Prataviera non sbaglia l’ennesima tripla, poi Di Giuliomaria da sotto tiene Cantù avanti 58-55 al 24’. Moalli è preciso dalla lunetta, Ronchetti replica con una bomba dall’angolo, Anelli realizza in arresto e tiro e rimette Buccinasco in scia. Moalli risponde ai liberi di Di Giuliomaria, poi Buccinasco riesce nuovamente a impattare al 26’ grazie a Prataviera (63-63). I quattro punti di Carpani danno respiro ai canturini, Kisonga non sbaglia in tap-in, Pagani è preciso dalla distanza; i liberi di Kisonga e Pagani chiudono quindi la frazione sul 71-68.

I due punti di Kisonga e il libero di Moalli riaprono i giochi sul 71-71, quindi il canestro di Casciano mette davanti Buccinasco. Le triple di Tommi Molteni e Pagani ribaltano ancora una volta la situazione, Kisonga realizza da sotto, Tommi Molteni risponde con la stessa moneta per il 79-75 al 35’; Prataviera fa 1/2 ai liberi e Kisonga avvicina a -1 i milanesi. Prataviera segna da sotto, Pagani fa lo stesso dall’altra parte del campo, Fant realizza un solo libero ed è ancora parità (81-81 al 38’). Ronchetti non sbaglia dal pitturato, poi Pagani è glaciale dalla lunetta e, insieme al libero di Di Giuliomaria, chiude i conti sul fischio finale con il punteggio di 86-81.