LA COLUMBUS CANTU’ ESCE VITTORIOSA DAL DERBY CONTRO MILANO

 

OLIMPIA MILANO 58

COLUMBUS CANTÙ 89 

(6-33, 22-49, 35-76)

 

Olimpia Milano: Castoro 9, Milesi 9, Piccinin 7, Bianco 4, Invernizzi n.e, Musmeci 2, Di Caro 8, Barbieri 9, Gravaghi 2, Baggi 1, Tosi, Sgura 5. All. Rabbolini. 

Columbus Cantù: Caglio 2, Lanzi 20, Merlo 2, Banfi, Pozzi 7, Braghini 3, Procida 9, Di Giuliomaria 9, Mirkovski 10, Ziviani 15, Consonni 2, Marazzi 10. All. Visciglia, Vice All. Costacurta.

 

Grandissima prova di forza dei canturini nel derby al vertice con Milano.

Cantù parte a razzo, la difesa è molto solida e concede veramente poco ai padroni di casa. Dai tiri forzati e dalle palle recuperate nascono i contropiedi e le transizioni della Columbus, che diventa veramente mortifera segnando 33 punti nel solo primo periodo: alla guida di questa carica ci sono Marazzi (6 punti dei 10 totali, con 10 rimbalzi), Capitan Procida e Ziviani (6 punti nel quarto dei 15 totali, con 6 rimbalzi e 5 recuperi). La sirena della prima frazione dice così Columbus +27.

Nel secondo quarto i milanesi mettono la partita sulla fisicità e, dopo un piccolo parziale casalingo, i ragazzi di Coach Visciglia chiudono la frazione con un 2-9 di parziale propiziato dalle giocate di Lanzi (20 punti totali, 6 rimbalzi e 5 recuperi, 9 punti su 16 del secondo periodo sono suoi).

Al rientro in campo, Cantù mette in quintetto un Di Giuliomaria fino a quel momento poco in partita, che tuttavia ripaga la fiducia del coach: le sue ottime difese gli consentono di ritrovare anche maggiore verve in attacco, segnando 5 punti di fila che innescano un altro parziale da 27 punti segnati. Al 30’, i ragazzi della Columbus sono avanti di ben 41 lunghezze.

Gli ultimi 10’ servono al PGC per controllare fino al termine, chiudendo il derby sul punteggio di 58-89.

Nell’ottima prova generale, va segnalata la prestazione di Mirkovski (10 punti, 6 rimbalzi e 5 recuperi).