UNDER 18 ECCELLENZA – NEXT GEN CUP – LA PALLACANESTRO CANTU’ SUPERA ROMA E ACCEDE ALLA FINALE DELLA NEXT GEN CUP


ACQUA SAN BERNARDO CINELANDIA CANTU’ 110

VIRTUS ROMA 45

 

(23-8, 52-16, 84-29)

 

Acqua San Bernardo Cinelandia Cantù: Caglio 5, Lanzi 17, Arienti 10, Ziviani 9, Abega Ongolo, Quarta 14, Gatti 10, Bresolin 8, Procida 7, Di Giuliomaria 14, Mirkovski 10, Pozzi 6. All. Costacurta, Vice All. Di Giuliomaria.

Virtus Roma: Tucci, Ferrari 2, Durante ne, Piscelta 4, Iannicelli 13, Telesca ne, Wiltshire 7, Di Folco, Ceccarini 6, Ferrara, Manca 2, Varetto 11. All. Iannucci, Vice All. Corrado.

 

Prestazione da manuale e qualificazione alla fase finale centrata per l’Acqua S. Bernardo Cinelandia Cantù. I biancoblù superano Virtus Roma al termine di 40’ ricchi di concentrazione e canestri, senza mai permettere agli avversari di diventare pericolosi.

Inizio show per i canturini, con Di Giuliomaria a servire Procida per la schiacciata e poi a rubare palla per il contropiede del 4-0. La reazione della Virtus con Varetto e Piscetta non si fa attendere, ma Lanzi e Quarta sono pronti a tenere Cantù davanti (12-6 al 5’). Ferrari accompagna al ferro, Gatti replica immediatamente dall’altra parte de campo, a Arienti infila da sotto i punti del +9 in favore dei brianzoli. Ziviani scappa in contropiede e poi serve per Bresolin, prima di insaccare in rovesciata il canestro che chiude la prima frazione sul 23-8.

La mano calda di Ziviani si fa sentire anche in apertura di secondo periodo, poi tocca a Bresolin realizzare da sotto e a Di Giuliomaria sganciare la bomba del 30-9 al 13’. Wiltshire sblocca il digiuno della Virtus, ma Mirkovski è subito pronto dall’arco e Di Giuliomaria sotto il ferro, e al 16’ l’Acqua S. Bernardo rimane al comando con il punteggio di 37-11. Varetto replica a Mirkovski, ma i ragazzi di Coach Costacurta sono veramente in gas e, grazie a un attacco corale e ben oliato, volano 52-16 alla pausa lunga.

Le due bombe consecutive di Gatti inaugurano la ripresa, Ziviani non sbaglia i liberi e Procida in contropiede schiaccia e poi infila la tripla del 64-18 al 23’. Roma trova qualche soluzione offensiva con Varetto, ma i biancoblù sono decisamente sul pezzo: la difesa lavora bene e non lascia passare niente, mentre l’attacco continua a macinare punti su punti, aumentando il divario al 30’ (84-29) e poi dilagando nell’ultima frazione, chiudendo i conti sul punteggio finale di 110-45.

L’avventura della Pallacanestro Cantù alla prima fase della Next Gen Cup si chiude quindi con due super vittorie e una sconfitta, e una meritatissima qualificazione alla fase finale della competizione, che si svolgerà a Pesaro durante la Final Eight di Serie A dal 13 al 16 Febbraio 2020.