UNDER 18 ECCELLENZA – IL VIAGGIATOR GOLOSO FERMATO DA ROMA: GRAZIE RAGAZZI, SIETE UN GRUPPO FORTISSIMO!

 

HONEY SPORT CITY ROMA 74

VIAGGIATOR GOLOSO CANTU’ 71

(24-17, 39-44, 52-62)

 

Honey Sport City Roma: Farina 3, Ludovici ne, Sanvitale ne, Mouahua 21, Costi 16, Zoffoli ne, Dron 11, Ben Salem 5, De Robertis 5, Vitale ne, Fokou 13. All. Tonolli, Vice All. Lunghini.

Il Viaggiator Goloso Cantù: Lanzi, Arienti 10, Banfi, Caglio 9, Cucchiaro 9, Di Giuliomaria 12, Quarta 8, Gatti 3, Ziviani 13, Mirkovski 3, Bresolin 2, Marazzi 2. All. Visciglia, Vice All. Pozzoli, Deandrea.

 

Un gruppo che trasuda emozioni: questa è la Under 18 Eccellenza di Coach Visciglia, che ai numerosi spettatori arrivati in Piazza Città di Lombardia ha regalato anche questa sera uno spettacolo davvero emozionante. I canturini, infatti, si arrendono a HSC Roma solo al termine di 40’ davvero infuocati, con i biancoblù in vantaggio anche di 12 lunghezze.

La partenza è in salita per i canturini, che dopo il canestro di Arienti vedono Roma scappare sul 7-2 grazie ai giri in lunetta di Mouahua e ai due punti di Ben Salem. Tocca a Quarta sbloccare la situazione portando al ferro l’assist di Arienti, ma dall’altra parte è subito pronto Costi dall’arco; Arienti sgancia la bomba del -3, ma il 2+1 di Costi tiene la HSC davanti a metà periodo (13-7). Di Giuliomaria si alza dalla distanza, Fokou lo imita immediatamente, Ziviani fa 2/2 ai liberi; l’ennesima tripla di Di Giuliomaria consente a Cantù di rientrare a -2. Sul finale, Costi realizza da sotto, Dron aggiunge un carico da tre, e Mouahua replica a Ziviani per il 24-17 di fine primo quarto.

Si riprende con Bresolin e Fokou a segnare da sotto, Mouahua è preciso al ferro, poi Fokou dalla distanza porta Roma sul +12 al 13’ (31-19). La reazione dei canturini è tutta da gustare: Cucchiaro, Caglio e Marazzi suonano la carica, Cucchiaro si costruisce un’autostrada fino a canestro, Arienti risponde a tono alla bomba di Farina, e al 16’ il punteggio dice 34-31 per HSC. Dron realizza solo uno dei due liberi a disposizione, poi Quarta in tap-in e Arienti in contropiede consentono al Viaggiator Goloso di impattare a 3’ dalla pausa lunga. Mouahua è preciso ai liberi, Caglio schiaccia al ferro la palla rubata, Costi appoggia a canestro e Quarta sfrutta il giro in lunetta: la bomba di Caglio e il successivo terzo tempo mandano le due squadre negli spogliatoi con Cantù in vantaggio 39-44.

Si ricomincia con la tripla di Mirkovski e l’1/2 dalla lunetta di Costi; Quarta schiaccia in contropiede, De Robertis insacca l’arresto e tiro, Ziviani è un cecchino dall’arco, e con i due punti dall’area Il Viaggiator Goloso tiene botta al 24’ sul 42-54. Costi segna da tre, Cucchiaro appoggia a canestro, poi Mouahua e De Robertis da lontano portano Roma a -5: ci pensa Ziviani, sempre dalla distanza, a ristabilire 8 lunghezze di vantaggio per i canturini. Nell’ultimo minuto, Di Giuliomaria sgancia un’altra bomba mortifera, mentre Fokou mette solo uno dei due liberi a disposizione e riavvicina HSC 52-62.

L’ultima frazione si apre con la tripla di Di Giuliomaria e il contropiede di Mouahua; Fokou schiaccia a canestro, Ziviani rovescia al ferro e Mouahua mette solo uno dei due liberi a disposizione, fissando il punteggio sul 57-67 al 35’. Gatti fa 1/2 dalla lunetta, Dron segna da sotto, quindi Mouahua dalla linea della carità e Dron dall’arco riportano HSC a -4 quando mancano 2.30” da giocare. Gatti è glaciale ai liberi, Ben Salem fa 2/3 e poi recupera il rimbalzo per siglare il -2 per i romani; Fokou da sotto guadagna quindi il pareggio per i suoi al 39’ (70-70). Ziviani mette solo uno dei due liberi, Mouahua porta a canestro il +1 per Roma, poi Dron fa 1/2 ai liberi: Il Viaggiator Goloso ha in mano l’ultimo possesso della gara a 7” dal termine ma perde palla in attacco, consentendo a Honey Sport City Roma di vincere la semifinale con il punteggio di 74-71.

I canturini si giocheranno domani la finalina alle ore 14:00 con la perdente della seconda semifinale tra Stella Azzurra Roma e Novipiù Campus Piemonte Basketball.

Bravissimi ragazzi, siete il nostro orgoglio, sempre!