UNDER 18 ECCELLENZA – BASSANO SUPERATA, E IL VIAGGIATOR GOLOSO E TRA LE 4 PIU’ FORTI D’ITALIA!

 

VIAGGIATOR GOLOSO CANTU’ 85

OXYGEN BASSANO 74

(21-21, 47-47, 58-67)

 

Il Viaggiator Goloso Cantù: Lanzi 3, Arienti 2, Caglio 6, Cucchiaro 9, Procida 16, Di Giuliomaria 10, Quarta 8, Gatti 10, Ziviani 11, Mirkovski 3, Bresolin 5, Marazzi 2. All. Visciglia, Vice All. Pozzoli, Deandrea.

Oxygen Bassano: Fiusco 2, Tersilio 7, Pellecchia ne, Basso, Bargnesi 18, Filoni 14, Agbamu 4, Valente, Bogliardi 12, Da Campo 4, Gajic 13. All. Papi, Vice All. Neri, Gallea.

 

Un sogno, quello vissuto dai ragazzi di Coach Visciglia nel meraviglioso scenario di Piazza Città di Lombardia. Al termine di una gara veramente combattuta contro Oxygen Bassano, i canturini conquistano una meritata vittoria, arrivata solo dopo aver messo in campo la reazione di orgoglio necessaria per ritrovare il giusto ritmo e prendere le redini del’incontro.

Com’è prevedibile, il match comincia sul filo dell’equilibrio: Cantù spinge subito sull’acceleratore con Marazzi e Mirkovski ma, grazie a un mini-break di 0-8, Bassano mette la freccia e si porta in vantaggio. Capitan Gatti non sbaglia da sotto, Procida insacca una bomba importantissima e ristabilisce il pareggio tra le due squadre al 5’ (10-10). I veneti tornano sotto grazie a un 2+1 di Filoni, ma la triade Quarta-Gatti-Ziviani infila sette punti che fanno volare il PGC. Ziviani replica a Bogliardi, Agbamu schiaccia in contropiede, poi Gajic fa 1/2 ai liberi. Sul finale, il canestro di Bresolin e i tre punti della Oxygen sanciscono la assoluta parità al 10’ (21-21).

La seconda frazione si apre con le triple di Bargnesi e Bogliardi, che costringono Coach Visciglia al time out; poi il contropiede di Filoni incrementa il vantaggio di Bassano. Caglio trova la soluzione in attacco e sblocca il digiuno del Viaggiator Goloso, ma Bogliardi è subito pronto dall’altra parte del campo per siglare il 23-31 al 12’. Procida non sbaglia in arresto e tiro, Bargnesi è un cecchino dalla distanza e ne mette due di fila, allungando per Bassano (26-37); ma i biancoblù non ci stanno, e trascinati da un incontenibile Procida rientrano in men che non si dica a -1 al 16’. Filoni appoggia a canestro, Ziviani insacca una palla impossibile, Cucchiaro sfrutta il giro in lunetta per riportare i suoi sul +1. Bogliardi e Filoni segnano per Bassano, Di Giuliomaria fa la voce grossa sotto il ferro, Tersilio dalla linea della carità tiene i veneti davanti. Sul finale, il PGC prova a scappare con Caglio e Bresolin, ma la tripla di Gajic negli ultimi secondi determina ancora il pareggio prima della pausa lunga (47-47).

L’appoggio al ferro di Quarta apre il terzo periodo, Gajic mette cinque punti consecutivi e Da Campo aggiunge il canestro del 49-54 al 23’. Bargnesi si alza dalla distanza, Gatti segna da sotto, Da Campo replica immediatamente e Bresolin realizza solo uno dei due liberi a disposizione; poi la Oxygen mette la freccia, e si porta sul +10 quando mancano 3’ al termine del quarto. Cucchiaro fa 1/2 ai liberi, Gajic realizza dall’area, poi Caglio e Procida tengono Cantù a -6 (58-64). Tersilio dalla lunetta è preciso, e i suoi tre punti chiudono la terza frazione con la Oxygen in vantaggio 58-67.

Gli ultimi 10’ iniziano con l’arresto e tiro di Arienti e quello di Di Giuliomaria per il -6 interno; Tersilio è preciso ai liberi, Di Giuliomaria sgacia una bomba pesantissima e Ziviani ruba palla per il -2 dei canturini. Di Giuliomaria firma dall’arco il sorpasso dei canturini, Quarta vince il duello a canestro e consente ai biancoblù di andare sul 72-69 al 35’. Cucchiaro rovescia al ferro, Agbamu realizza i liberi a disposizione, ma anche Gatti è preciso dalla lunetta, e insieme al 2+1 di Quarta fa volare il Viaggiator Goloso sul 79-70 al 39’. Il 3+1 di Bargnesi riavvicina Bassano, Ziviani è glaciale dalla lunetta e Cucchiaro lo imita, e a 12” dal termine i ragazzi di Coach Visciglia sono sul +11, vantaggio che rimane immutato fino alla fine: con il punteggio finale di 85-74 il Viaggiator Goloso si laurea tra le migliori 4 d’Italia e affronterà HSC Roma nella semifinale di domani alle ore 17:00.