UNDER 15 ECCELLENZA – FINALI NAZIONALI – DERBY VINTO: ANDIAMO IN FINALE!!!

OLIMPIA MILANO 61

CIERRE UFFICIO CANTU’ 81

(7-26, 28-43, 46-53)

 

Olimpia Milano: Brasca 2, Restelli, Galicia 25, Trovarelli 2, Gioia, Martino, Alfieri 8, Longhi 2, Rapetti, Bramati 16, Garbujo 4, Massoni 2. All. Pampani, Vice All. Halabi, Pogliaghi.

Cierre Ufficio Cantù: Borella, Redaelli F., Proserpio, Moscatelli 14, Terragni 17, Milici 9, Tarallo 13, Borsani 2, Brioschi, Giannullo 2, Brembilla 16, Elli 8. All. Castoldi, Vice All. Costacurta, Rumi.

 

Vittoria bellissima della Cierre Ufficio Cantù, nel più importante Derby dell’anno: una partita emozionante, coraggiosa e intensa che ha decretato la vittoria dei canturini ai danni dell’Olimpia Milano.

E il premio in palio non era solo il referto rosa, ma un posto per giocarsi la medaglia d’oro alle Finali Nazionali Under 15 Eccellenza 2019.

 

La gara comincia subito sui giusti binari per i biancoblù, che impongono il loro ritmo sul campo e alzano l’intensità del gioco. Nonostante la bella partenza, però, i ragazzi di Coach Castoldi si lasciano prendere dalla foga e commettono anche qualche errore di troppo nelle cose più semplici. Nonostante gli errori, comunque, Cantù riesce a portarsi avanti sfruttando il digiuno in attacco degli avversari, e al termine del primo periodo il tabellone dice 7-26.

 

La seconda frazione ribalta le carte in tavola, e Milano trova con più facilità la via del canestro. Una palla recuperata da Terragni lancia capitan Borsani in contropiede, che sgancia una bomba pesantissima e ringalluzzisce i suoi nel momento giusto, tanto da consentire ai suoi di andare alla pausa lunga su un rassicurante +15 (28-43).

 

Ma i milanesi sono sempre lì, e al rientro dagli spogliatoi riescono a rosicchiare man mano sempre più distanza, fino a portarsi a un pericoloso -5. La Cierre mantiene la giusta freddezza, supera in qualche modo il momento di difficoltà offensiva e chiude la terza frazione sempre in vantaggio (46-53).

 

L’ultimo periodo è uno scontro a viso aperto: le due compagini si rispondono colpo su colpo, Cantù non riesce a stoccare l’affondo decisivo e Milano non è mai così pericolosa da potersi avvicinare. Sul finale, i biancoblù ritrovano il giusto feeling con il ferro, mettono un punto dietro l’altro e volano sulle ali dell’entusiasmo a conquistare la vittoria che vale la finale primo-secondo posto, battendo Olimpia Milano con il punteggio di 61-81.

 

Ci siamo: domani ci giochiamo lo scudetto!

Forza ragazzi!