SERIE C GOLD – REFERTO ROSA MERITATO PER IL TEAM ABC

 

TEAM ABC GORLA CANTU’ 72

PALLACANESTRO MILANO 1958 68

(19-15, 40-33, 57-48)

 

Team ABC Gorla Cantù: Ronchetti 2, Arienti 4, Carpani 10, Molteni 19, Cucchiaro 11, Mirkovski 3, Pedalà 8, Ziviani 2, Gatti 11, Marazzi, Bresolin ne, Di Giuliomaria 2. All. Visciglia, Vice All. Deandrea, Pozzoli.

Pallacanestro Milano 1958: Ramenghi, Perego 10, Furlanetto 6, Cattaneo T., Pizzul 1, Bazzoli ne, Reali 20, Soldati ne, Saini 21, Arioli 4, Cattaneo M. 6, Massafra ne. All. Muzzolon, Vice All. Petitti, Cattaneo.

 

 

Importantissima vittoria del Team ABC Cantù contro Pallacanestro Milano, al termine di una partita molto combattuta e dal finale mai scontato. Se i ragazzi di Coach Visciglia sono bravi a prendere il largo nel primo squarcio di gara, nell’ultima frazione i milanesi si fanno sentire, arrivando a un soffio dal pareggio: ma i biancorossi tengono botta, e con molta freddezza riescono a portare a casa il referto rosa con il punteggio di 72-68.

 

Si comincia con i due punti di Molteni e la tripla di Gatti; Pizzul mette solo uno dei due liberi a disposizione, quindi ancora Gatti allunga con un tap-in su un tiro dalla distanza che non entra. Ma gli ospiti non sono venuti per stare a guardare, e trascinati da Perego e Reali guadagnano il vantaggio al 5’ (7-8). Pedalà finalizza dal pitturato, Saini dalla lunetta rimette tutto in equilibrio, Molteni sfrutta i liberi, Reali non sbaglia in arresto e tiro; un Carpani show sul finale regala a Cantù sette punti importantissimi, anche se Saini e Cattaneo negli ultimi secondi riescono a riavvicinare Milano (19-15).

 

La seconda frazione si apre con il canestro di Ronchetti e quello di Reali, poi Ziviani realizza dall’area per il +6 interno. La risposta di Milano con Saini non si fa attendere, ma dall’altra parte del campo Pedalà è pronto a segnare; la tripla di Arioli e l’appoggio a canestro di Perego, però, riportano i blu-neri pericolosamente in scia al 15’ (25-24), costringendo Coach Visciglia al time out. Cucchiaro porta a canestro il contropiede, Perego replica con un tiro dalla distanza che vale l’ennesima parità, Molteni finalizza in arresto e tiro e poi sgancia la bomba del +5 interno (32-27 al 17’). Molteni ha la mano calda, Cucchiaro aggiunge al tabellino una tripla da manuale, Gatti fa 1/2 ai liberi, quindi Reali e Cattaneo sbloccano la situazione per i milanesi: l’arresto e tiro di Di Giuliomaria manda poi le due compagini negli spogliatoi sul parziale di 40-33.

 

Al rientro in campo, Molteni si alza dalla distanza e Saini appoggia a canestro, Cucchiaro capitalizza solo uno dei due liberi a disposizione, poi Molteni insacca la bomba del +12 interno (47-35 al 25’). Cattaneo e Gatti non sbagliano in arresto e tiro, Pedalà realizza da sotto, quindi Arienti si conquista a spallate i quattro punti dal pitturato che tengono il Gorla ampiamente in vantaggio (55-37). Furlanetto non sbaglia dall’arco, Perego lo imita immediatamente e riavvicina pericolosamente gli ospiti; Cucchiaro è preciso ai liberi, Saini schiaccia in contropiede e Furlanetto porta a canestro l’assist di Saini per il 57-48 al 30’.

 

La bomba di Mirkovski inaugura l’ultimo quarto, Saini non sbaglia in arresto e tiro e poi porta a canestro l’assist di Reali per il -8 esterno. Saini schiaccia in contropiede, Reali è un cecchino dalla distanza e il Gorla non segna più, consentendo a Milano di rientrare a -3 al 35’ (60-57). Molteni dalla lunetta sblocca il digiuno canturino, Saini fa 2/2 ai liberi, Gatti infila un tripla importantissima per i canturini, portandoli a +6 al 37’. Saini non sbaglia dalla lunetta, Cucchiaro gli risponde a tono, Reali segna in arresto e tiro e tiene i milanesi a -4. Saini vince il duello con Molteni, Cucchiaro fa 1/2, poi il tap-in di Pedalà sancisce nuovamente il +5 in favore del Gorla. Reali è glaciale ai liberi, Furlanetto dalla lunetta porta Milano a -2 quando mancano 4”, ma Carpani ha la mano fermissima ai liberi e mette la firma sulla vittoria dei biancorossi con il punteggio finale di 72-68.