UNDER 15 ECCELLENZA – UN BEL TERZO POSTO PER LA CIERRE UFFICIO ALLA NOVIPIU’ CUP 2019

 

Nella prima gara del Torneo, i ragazzi del PGC hanno affrontato la Pallacanestro Biella. Partita dal ritmo non altissimo dove i canturini, ancora freddi, hanno faticato ad allungare sugli avversari fino all’ultimo quarto, dove l’abilità biancoblù ha permesso loro di chiudere la gara sull’ 87-63 finale.

 

Nel secondo match, disputato contro la Reyer Venezia, la nostra formazione U15 eccellenza ha dato spettacolo giocando una pallacanestro ad alta intensità. Fin dal primo quarto la Cierre ha difeso forte e ha corso bene in contropiede, chiudendo la partita già nel primo tempo. Un ottimo gioco di squadra ed un fondamentale apporto da parte di tutti i giocatori a referto ha permesso ai ragazzi di coach Castoldi di terminare il match sull’ottimo risultato di 88-64 e di aggiudicarsi la testa del girone.

 

La terza partita, quella disputata contro BSL San Lazzaro, ha evidenziato la buona capacità dei canturini di correre in contropiede. La versatilità offensiva dei giocatori della Cierre, unita alla loro capacità di adattare la difesa agli efficaci lunghi avversari, ha permesso alla formazione del PGC di costruire un cospicuo vantaggio fino ad arrivare al 90-72 finale.

 

Nella semifinale contro Treviso, però, è arrivata la prima e unica battuta d’arresto dei biancoblù alla NoviPiù Cup. Dopo aver combattuto per i primi due tempi, infatti, i ragazzi del PGC si sono arresi agli avversari, non riuscendo ad arginare l’offensiva dei veneti. Complice anche la stanchezza, i tentativi dei biancoblù di recuperare all’ultimo sono stati vani, e la gara si è conclusa sul 61-85 in favore di Treviso.

 

L’esperienza alla Novipiù Cup è quindi terminata in maniera più che positiva per i ragazzi dell’U15 Eccellenza, che hanno conquistato il terzo gradino del podio al termine della gara vinta per 69-73 contro i padroni di casa di Novipiù Campus Piemonte.

 

Nella finale 3°/4° posto i ragazzi della Cierre hanno dimostrato grande solidità di squadra, sapendo mettere da parte la sconfitta del giorno precedente e giocando una partita punto a punto senza mai mollare.