SERIE C GOLD – REFERTO GIALLO PER I CANTURINI IN TRASFERTA A OPERA

 

OPERA BASKET CLUB 82

TEAM ABC GORLA CANTU’ 76

(18-24, 46-40, 62-58)

 

Opera Basket Club: De Francesco, Cazzaniga L. 8, Cazzaniga D., Werlich 21, Nicoletti, Iurato 17, Rao, Spirolazzi 6, Chiesa 12, Pastori 18. All. Gelè.

Team ABC Gorla Cantù: Procida 17, Lanzi, Ronchetti 7, Molteni 9, Cucchiaro 22, Novati, Di Giuliomaria C. 16, Pifferi, Pedalà 2, Ziviani, Marazzi, Di Giuliomaria J. 3. All. Visciglia, Vice All. Pozzoli, Deandrea.

 

 

Sconfitta esterna per i canturini, che arriva al termine di una gara piena di luci e ombre.

I biancorossi si lasciano sorprendere dalla voglia di vincere dei padroni di casa e, complici anche delle decisioni arbitrali non proprio centrate nei momenti clou della gara (a onor del vero, sanzionate indiscriminatamente da ambo le parti), i ragazzi di Coach Visciglia sono costretti a rincorrere per la maggior parte del tempo, salvo uno sprazzo d’orgoglio finale che, però, non vale il risultato.

 

Inizio equilibrato per le due compagini, con Cantù che tenta l’allungo propiziato da Ronchetti e Procida, e i padroni di casa che rimangono costantemente in scia grazie a Pastori e Spirolazzi (5-5 al 4’). Di Giuliomaria è preciso ai liberi, Procida ripaga con la stessa moneta la bomba di Pastori, Iurato sfrutta il giro in lunetta per rimettere tutto in parità; Spirolazzi fa 1/2, Di Giuliomaria segna e poi serve a Procida la palla per il momentaneo +3. Il gancio di Pastori riavvicina Opera, Cantù prova a spingere con Cucchiaro dalla lunetta, ma i milanesi rimangono sempre lì con Werlich e Cazzaniga; sul finale, i sei punti consecutivi di Procida regalano ai canturini il vantaggio al 10’ (18-24).

 

La seconda frazione si apre con il tiro piazzato di Chiesa e con la tripla di Jona Di Giuliomaria, poi i milanesi infilano un break di 5-0 che consente loro di riportarsi a -2. Di Giuliomaria e Cucchiaro battono cassa ai liberi, Chiesa segna in contropiede, quindi Pastori dalla distanza procura il primo vantaggio interno al 14’ (30-29). Cucchiaro consegna a canestro un tiro impossibile, poi i padroni di casa sfruttano un paio di sanzioni tecniche fischiate al Gorla per portarsi a +5 grazie a un super Iurato. Il digiuno dei biancorossi si interrompe grazie a Procida e Ronchetti, ma il 3/3 dalla lunetta di Iurato ricaccia i ragazzi di Coach Visciglia ancora a 5 lunghezze di distanza. Cucchiaro fa 1/2, Iurato realizza da sotto, Ronchetti replica dall’arco, Cazzaniga è preciso ai liberi; il libero di Procida e il canestro allo scadere di Werlich mandano tutti negli spogliatoi sul punteggio di 46-40.

 

Dopo il the caldo, il Gorla rientra sul parquet con un rinnovato spirito offensivo e, grazie al lavoro in attacco di tutti gli effettivi, rientra a -2 in men che non si dica. Opera però non ci sta, e con Werlich e Chiesa mantiene il comando; a rispondere per i biancorossi ci pensa Cucchiaro, che si carica la squadra sulle spalle e la sprona fino al 57-55 del 27’. Iurato non sbaglia in arresto e tiro, Molteni segna solo uno dei due liberi che gli spettano, Cucchiaro sigla due punti da sotto, poi De Francesco sfrutta il giro in lunetta per fissare il punteggio sul 62-58 al 30’.

 

La bomba di Cucchiaro per il -1 inaugura gli ultimi 10’; ma il rientro dei canturini dura poco, interrotto da Chiesa e Werlich che tengono Opera a + 7 (68-61 al 34’). Di Giuliomaria fa 2/2 dalla lunetta, Molteni sgancia la tripla del -2 di metà frazione e poi risponde a tono al canestro di Werlich. Ma Pastori gioca di esperienza, e infiocchetta una tripla pesantissima che spezza le ginocchia ai canturini sul 73-68 al 37’. Di Giuliomaria mette solo uno dei due liberi a disposizione, Cucchiaro dalla lunetta riavvicina il Gorla e Di Giuliomaria completa l’aggancio al 38’ (73-73). Il finale è un botta e risposta delle due compagini dalla lunetta; il canestro di Werlich da lontanissimo, però, è la firma per i padroni di casa sull’ipoteca della vittoria, che conquistano con il punteggio finale di 82-76.