UNDER 20 REGIONALE – BUONA LA PRIMA PER LA JUMBO COLLECTION

POL. COMENSE 66

JUMBO COLLECTION CANTÙ 74

(13-21, 41-34, 55-55)

 

Jumbo Collection Cantù: Pozzi 18, Banfi 2, Bellotti 2, Carcano, Livio, Di Giuliomaria 14, Quarta 19, Zonta ne, Ronchetti 14 Gerasimenko, Consonni 5, Camozzi ne. All. Di Giuliomaria, Vice All. Pozzoli.

 

Esordio vittorioso sul campo della polisportiva Comense per la Jumbo Collection Cantù, la formazione U20 che propone in questo campionato un mix tra i giovani dell eccellenza U18 e quella regionale, e che ha visto scendere in campo Andrea Ronchetti come “guest player” della gara.

Avvio di primo quarto molto positivo per la compagine canturina, che trova buoni canestri sia in contropiede che per mano dei sui tiratori, con punteggio alla sirena di primo quarto di 13-21 per gli ospiti.

La Jumbo Collection scopre nel secondo quarto che la difesa deve essere sempre di altissima intensità e, complici un po’ di rilassatezza, alcuni tiri liberi sbagliati e la bravura degli avversari, il secondo periodo si conclude con Cantù in svantaggio di 7 punti (41-34). 

Dopo la pausa, il PGC torna in campo con il piglio dei primi minuti e, alzando l’intensità difensiva, riesce a concludere il periodo con il punteggio di 55 pari, concedendo solo 14 punti ai bravi atleti della Comense.

Il trend positivo continua anche negli ultimi dieci minuti, durante i quali i padroni di casa riescono a segnare solo 11 punti e sono costretti a cedere il passo a un’ottima Jumbo Collection, che si porta a casa la vittoria 66-74.

Buone le prestazioni di Quarta, Di Giuliomaria, della “chioccia” Ronchetti e di Pozzi, che nel finale di partita piazza due bombe decisive sull’ennesimo tentativo dei ragazzi della Comense di rientrare in partita.

Per quanto riguarda l’aspetto difensivo, un plauso a tutti i ragazzi della squadra, che nei momenti difficili della partita hanno saputo compattarsi e rendere la difesa canturina funzionale: prezioso in questo senso l’apporto di Consonni, Banfi, Livio, Bellotti, Carcano e Gerasimenko.