VITTORIA CASALINGA PER LA CIERRE UFFICIO CONTRO ROBUR VARESE

 

CIERRE UFFICIO CANTÙ 84

ROBUR&FIDES CAMPUS VARESE 77

(20-22, 35-44, 52-58)

 

Cierre Ufficio Cantù: Mascheroni, Meroni, Redaelli F. 2, Proserpio, Moscatelli 19, Terragni 24, Molteni, Milici 12, Redaelli P. 4, Baldo 4, Borsani 19, Toluwa. All. Castoldi, Vice All. Galimberti.

Robur&Fides Campus Varese: Santinon, Macchi 14, Marchi 2, Librizzi 13, Parolin 1, Vannini, Coulibaly 15, Turriziani 12, Civelli 4, Tamborini 13, Carù 2, Colombo 1. All. Pagani.

 

 

Partita dal doppio volto quella dei ragazzi 2004.

I primi 30′ scorrono sottotono; poi, nell’ultimo quarto, una rinata Cierre Ufficio viene guidata dal trombettiere Terragni (13 punti per lui nel periodo) e segna ben 32 punti, portando a casa una preziosa vittoria.

La Robur parte concentrata e, pur non avendo grossa fisicità, gioca bene di squadra (complimenti a loro e al loro staff)

e tiene in scacco il PGC per 2 quarti e mezzo con buone soluzioni per Librizzi, Coulibaly e Turriziani; per il PGC è invece solo Baldo che lavora molto bene nella metà campo difensiva.

I biancoblù, nonostante le importanti assenze di Brioschi, Elli, Incremona, Bon, Bonardi, Borella e del lungodegente Massimini, accettano il gioco degli avversari senza porre grossa resitenza, tant’è che si arriva all’intevallo lungo sotto di 9 e al 25′ di 10 (43-53 esterno).

Finalmente i ragazzi del Progetto cominciano a ingranare le marce alte e, chiudendo in difesa e velocizzando il gioco in attacco, riescono a riavvicinarsi prima della fine del tempo (-6 interno).

L’ultimo quarto, come già detto, consente con delle buone giocate di ricucire ed arrivare negli ultimi minuti con un grande margine di vantaggio (8/10 punti) che i prealpini con le ultime forze e con tanto orgoglio cercano ancora di recuperare pur non riuscendoci.

Da segnalare il debutto in Under 14 Elite dei 2005 Gregorio Meroni e George Miracle Toluwa.