REFERTO ROSA PER IL TEAM ABC GORLA IN TRASFERTA A CASTRONNO

PALLACANESTRO CASTRONNO 70

TEAM ABC GORLA CANTU’ 77

(10-19, 24-37, 40-55)

 

Pallacanestro Castronno: Cola 2, Barbieri 5, Barbiero 2, Ivone 14, Vescovi ne, Carvesso, Zanzi 11, Canavesi 21, Ghiringhelli, Beri 2, Binda 13. All. Vis.

Team ABC Gorla Cantù: Tremolada 6, Carpani 4, Pagani 12, Ronchetti 6, Molteni M. 4, Molteni T., Di Giuliomaria 33, Pifferi 2, Castelli, Pedalà 6, Borsani 2, Olgiati 2. All. Borghi, Vice All. Alberio.

 

Ancora un successo per il Team ABC Gorla Cantù, che sul campo di Castronno continua a dimostrare la sua superiorità e compattezza, tornando a casa con due punti importanti e non scontati. Partita a senso unico fino al 30’, quando i padroni di casa sfruttano il calo di intensità dei biancorossi e, con una reazione d’orgoglio, rientrano pericolosamente in gara, senza però sferrare l’attacco mortale.

Inizia in salita il match dei canturini che, forse un po’ paghi dal derby della settimana precedente, non mettono in campo il solito ritmo e si lasciano trascinare dal gioco avversario, costringendo Coach Borghi a chiamare time out sul 8-10 di metà frazione. Le parole del Coach danno la scossa ai biancorossi, che subito insaccano un break di 0-7, mantenendo la distanza di sicurezza anche al 10’ (10-19).

Il secondo periodo viene aperto dalle tre bombe consecutive di Di Giuliomaria (33 punti e 11 rimbalzi alla fine per lui, con un eloquente 42 di valutazione), che permettono al Gorla di volare a +13 (12-25). Ma i padroni di casa non ci stanno, e affondando la difesa dei canturini si riportano pericolosamente in gara al 18’ (24-33), senza però riuscire a riprendere davvero il Team ABC, che scappa nuovamente prima dell’intervallo lungo (24-37).

Al rientro sul parquet, Castronno continua a pressare a tutto campo, rendendo difficili le operazioni offensive dei biancorossi; ma il Gorla continua a giocare di squadra, facendo perno su un ispirato Di Giuliomaria, e conserva il vantaggio al 25’ (31-46) e anche al 30’ (40-55).

Nell’ultima frazione i padroni di casa aumentano l’aggressività in attacco, e cominciano a rosicchiare punti agli avversari, rientrando prima a -10 e poi al preoccupante -6 di metà quarto (55-61). I canturini segnano quindi una tripla importantissima e capitalizzano un viaggio in lunetta, ritornando a +9; ma un fallo antisportivo fischiato a Di Giuliomaria permette a Castronno di riavvicinarsi a -5. Sul finale, Capitan Pagani è esperto e glaciale: non lascia per strada nemmeno uno dei liberi a disposizione, e chiude i conti al 40’ sul risultato finale di 70-77.