PRIMO SUCCESSO STAGIONALE PER IL TEAM ABC GORLA

 

BK CASSANO MAGNAGO 57
TEAM ABC GORLA CANTÙ 64

BK Cassano Magnago: Aldizio 4, Milani ne, Guardato ne, Vanoli 3, Buzzi ne, Zacchello 6, Montoli ne, Poggiolini 14, Bolzonella 5, Battistini, Bernasconi 13, Rocca 12. All. Vecchiè.

Team ABC Gorla Cantù: Tremolada 9, Carpani 10, Pagani 12, Ronchetti, Molteni M. 4, Molteni T., Ruzzon, Bet 9, Pifferi 8, Castelli ne, Pedalà 12, Olgiati ne. All. Borghi.

(22-26, 32-34, 45-48)

Match avvincente per la prima di campionato, che vede il Team ABC Gorla protagonista in casa della BK Cassano Magnago. I ragazzi di Coach Borghi rimangono sul pezzo per tutta la durata dell’incontro e, nonostante non riescano mai a sferrare la zampata letale, giocano duro e si portano a casa una meritata vittoria.

Inizio di gara molto equilibrato, con il Team ABC che spinge grazie a Molteni Marco, Pifferi e Tremolada, e i padroni di casa che rimangono costantemente attaccati con le triple di Rocca (7-7 al 3’). I tre punti di Bet e la bomba di Tremolada consentono a Cantù di allungare, ma Cassano Magnago non molla la presa; l’arresto e tiro di Molteni Marco e il gioco da 2+1 finalizzato da Pagani portano il Gorla a +5 al 7’ (13-18). Bernasconi realizza da fuori, Pedalà gli risponde dall’altra parte del campo; Poggiolini non sbaglia dalla lunetta, Carpani sfrutta il contropiede e Pifferi fa 2/2 ai liberi, poi i cinque punti di Poggiolini accorciano le distanze proprio sulla sirena (22-26).

La seconda frazione si apre con un lungo momento di stallo dei biancorossi, che si arrendono alle penetrazioni di Aldizio e subiscono il sorpasso al 14’ (30-26). La situazione per Cantù si sblocca solo al 16’ quando, grazie a due canestri di Bet da sotto, il Team ABC riagguanta il pareggio (30-30). Rocca non sbaglia i liberi a disposizione, ma la tabella di Bet e l’arresto e tiro di Carpani chiudono il quarto con il Gorla ancora in vantaggio (32-34).

Al rientro in campo, la tripla di Bolzonella rovescia ancora una volta la situazione, e i padroni di casa continuano a rimanere al comando grazie al 2+1 di Poggiolini. Il tiro dalla distanza di Pagani riporta gli ospiti a -1, Bolzonella non sbaglia da sotto, poi Pedalà e Pifferi realizzano per il +2 esterno al 25’ (40-42). Carpani replica da sotto alla bomba di Zacchello, Bernasconi capitalizza l’assist di Bolzonella, poi Tremolada in arresto e tiro e Pedalà in contropiede tengono Cantù davanti al 30’ (45-48).

L’ultimo periodo comincia con i quattro punti di Pedalà, a cui Cassano Magnago risponde con la tripla di Vanoli. Tremolada non sbaglia l’assist di Carpani, Rocca insacca la bomba del -3 interno, quindi Carpani realizza di tabella il canestro del 51-56 al 38’. I cinque punti consecutivi di Bernasconi riportano la situazione in perfetta parità a un solo minuto dalla sirena, Carpani lotta e realizza dall’area, poi Rocca fa 1/2 ai liberi (57-58 con 21” sul cronometro). Ma Pagani è una sicurezza in lunetta, e chiude segnando la ciliegina sulla torta che infiocchetta la vittoria biancorossa per 57-64.

Coach Borghi commenta così la partita del suo Gorla: “É la prima di campionato, e si vede. Sono contento solo del risultato, non di come è arrivato: abbiamo infatti faticato su entrambi i lati del campo, dimostrando una manovra di gioco poco fluida e una difesa ancora da registrare. Paghiamo sicuramente lo scotto di avere molti giocatori che devono entrare nell’ottica di cosa significhi giocare in un campionato di questo tipo. L’assenza di Di Giuliomaria si è infine dimostrata un fattore importante, a cui però ci dobbiamo abituare per essere sempre pronti in situazioni di questo genere; è chiaro che, allenandosi sempre con una massa come la sua, i ragazzi si siano sentiti disorientati senza avere questo punto di riferimento in campo. Detto questo, dobbiamo sicuramente fare enormi passi avanti nell’organizzazione della difesa, che oggi è stata decisamente permeabile. Siamo comunque contenti, perché vincere è sempre un’ottima medicina.”