UNDER 18, IL PGC SI ARRENDE ALLA CAPOLISTA TREVISO SOLO DOPO UN OVERTIME

UNDER 18

 

PROGETTO GIOVANI CANTÙ 73

DE LONGHI TREVISO 77

 

PROGETTO GIOVANI CANTÙ: Tremolada 8, Chinellato 12, Lurini 2, Olgiati 8, Bet 12, Terraneo, Gatti 4, Nasini 10, Borsani, Ronchetti 8, Prato, Ruzzon 9. All. Visciglia.

DE LONGHI TREVISO: Rota 3, Spessotto n.e, Poser 22, Bonesso 14, Artuso 2, Pesce n.e, Bordignon, Leardini 21, Barbante 3, De Zardo 3, Tagliapietra 6, Da Rin. All. Tabellini.

 

Parziali: 18-18; 38-36; 53-56; 64-64; 73-77

 

CANTÙ: Sconfitta bruciante per la formazione Under 18 del Progetto Giovani Cantù che al Palasport Parini si arrende alla capolista Treviso per 77 a 73 solamente al termine di un tempo supplementare.

L’avvio di partita è favorevole ai bianco- blu che con Bet e Tremolada si portano sul 10 a 4. Gli ospiti non ci stanno, iniziano a colpire con precisione dall’arco con la coppia Bonesso e Leardini (autrice di 8 delle 11 bombe insaccate dai veneti) e mettono la testa avanti sul 14 a 10. I padroni di casa non mollano, trovano due buone iniziative di Ronchetti e impattano sul 18 a 18 alla fine della prima frazione.

L’equilibrio regna sovrano anche nel secondo quarto con le due squadre che si ribattono colpo su colpo e rintuzzano ogni tentativo di fuga. E’ un canestro al volo di Ruzzon allo scadere a fissare il punteggio sul 38 a 36 interno all’intervallo.

Cantù inizia bene il secondo tempo e con i punti di Ruzzon e Chinellato prova a scappare arrivando sul +5. La reazione della De Longhi non si attendere: trascinati da Leardini e Poser i trevigiani, che sfruttano qualche errore di troppo dei ragazzi di coach Visciglia, non solo tornano a contatto, ma sorpassano sul 56 a 53 su cui si chiude il terzo periodo.

L’avvio di ultima frazione è totalmente favorevole agli ospiti che con Leardini allungano sul +8. I bianco- blu però non ci stanno e con uno strepitoso Nasini realizzano un break di 6 a 0 che li riporta immediatamente sul -2 (62 a 60) a cinque minuti dalla conclusione del match. La battaglia si fa ancora più intensa negli ultimi scampoli di gara con gli attacchi che faticano a trovare la via del canestro. E’ una bella penetrazione di Chinellato a rimettere la situazione in equilibrio sul 64 a 64 a 19 secondi dalla sirena. I veneti non segnano nell’ultima azione e la partita si decide dunque all’overtime.

I padroni di casa cominciano bene il supplementare e con Gatti e Tremolada conquistano due lunghezze di vantaggio. Treviso non perde la calma, inizia ad appoggiare la palla in post a Poser che, complici anche le uscite per falli di Ronchetti e Bet, approfitta della sua maggiore fisicità e insacca diversi appoggi. E’ però la bomba di Leardini a 40 secondi dalla fine del match a regalare la vittoria alla De Longhi che espugna dunque il Parini per 77 a 73.

Cantù dimostra comunque di poter giocare alla pari con la capolista e dovrà far tesoro di questo insegnamento nelle prossime tre partite che saranno decisive per l’accesso allo spareggio per le finali nazionali.