TEMPO DI VERDETTI NEI CAMPIONATI SENIORES PER I GIOVANI USCITI DAL PGC

zugno

 

Tempo di verdetti nei campionati seniores che si avvicinano alla conclusione o hanno già terminato (come in Serie C Gold) la stagione regolare.

Nel girone Ovest di Serie A2 prezioso successo della Moncada Agrigento che ha espugnato il campo dell’Eurobasket Roma per 79 a 64 qualificandosi matematicamente ai playoff. Decisiva la prestazione di Ruben Zugno che è partito in quintetto e ha chiuso il match con 12 punti (3 su 6 da due e 2 su 4 da tre) 3 rimbalzi e 3 assist in 31 minuti in campo. Nello stesso gruppo si complica invece il cammino della Remer Treviglio che è incappata nella terza sconfitta consecutiva perdendo a Legnano per 72 a 67 ed è ferma nel gruppone a quota 28 punti in classifica. Inseriti nello starting five sia Luca Cesana, che ha fatto registrare 5 punti (1 su 4 sia da due sia da tre) con 3 rimbalzi e 3 assist in 21 minuti, che Curtis Nwohuocha che ha segnato 4 punti (2 su 4 da due) e catturato 2 rimbalzi in 18 minuti.

Nel girone Est si riducono al lumicino le speranze di salvezza del Basket Recanati che si è arreso in casa alla Fortitudo Bologna per 79 a 71 nonostante l’ottima prova di Giacomo Maspero, autore di 14 punti (4 su 6 da due e 2 su 3 da tre) con 6 rimbalzi e 1 assist in 26 minuti. Per rimanere in Serie A2 i marchigiani dovrebbero vincere le ultime due gare e sperare in 2 sconfitte di Forlì.

Nel Girone A di Serie B importante passo in avanti in ottica playoff per la Fiorentina Basket che si è aggiudicata il derby contro i Pino Dragons per 75 a 59. Ottimo rientro dall’infortunio per Giacomo Bloise che ha finito la gara con 15 punti (1 su 1 da due, 4 su 7 da tre e 1 su 2 ai liberi) 3 rimbalzi e 1 assist in 20 minuti. Rimane al secondo posto in classifica nonostante la sconfitta a Cecina per 69 a 59 la Paffoni Omegna mentre pesa sicuramente di più la battuta d’arresto a Domodossola per 75 a 71 della Gessi Valsesia, che si trova in piena lotta per la qualificazione alla post season nel gruppone a quota 30 punti. Comunque positiva la prestazione dell’esterno canturino Mattia Molteni, in doppia cifra con 11 punti (3 su 7 da due, 1 su 2 da  tre e 2 su 2 ai liberi) a cui ha aggiunto 5 rimbalzi e 2 assist in 23 minuti. Nei piani bassi della classifica vittoria fondamentale in ottica salvezza per la Mamy Oleggio che si è imposta in casa contro Empoli per 90 a 78 nonostante l’infortunio alla caviglia che ha impedito a Lorenzo Petrosino di scendere in campo.

Doppia sconfitta invece per gli ex canturini nel girone B. Il Basket Lecco, comunque certo di disputare i playoff, si è infatti arreso nettamente in trasferta a Faenza per 72 a 56. Giacomo Siberna, partito in quintetto, ha fatto registrare 7 punti (2 su 6 da due e 1 su 3 da tre) con 1 rimbalzo e 1 assist in 24 minuti di utilizzo. Non riesce l’impresa all’Argomm Iseo che è stato superato in casa dalla capolista Orzinuovi per 71 a 60 e rimane dunque ultimo in classifica in attesa della decisiva sfida di sabato prossimo a San Vendemiano. Comunque ottima la prestazione di Stefano Scuratti, in doppia doppia con 10 punti (5 su 13 da due) e 14 rimbalzi in 30 minuti.

Nel girone D è tornato ad assaporare il gusto della vittoria dopo oltre tre mesi il Cus Jonico Taranto che in casa ha battuto Isernia per 63 a 56 con 2 punti di Matteo Fioravanti.

In Serie C Gold si è disputata l’ultima giornata di stagione regolare. Nella sfida tra ex bianco-blu grande successo della Nervianese che ha inflitto la seconda sconfitta stagionale alla capolista Basket Pavia per 81 a 64. Per i milanesi, che accedono come ottava classificata ai playoff, consueta prova positiva di Alessandro Corno, autore di 14 punti (4 su 7 da tre) con 2 rimbalzi e ben 6 assist in 32 minuti, mentre nella fila di Pavia, che chiude comunque come prima in classifica, Federico Freri ha segnato 4 punti e catturato 5 rimbalzi in 20 minuti. Preziosa affermazione anche per la Virtus Cermenate che ha espugnato a sorpresa il campo di Vigevano per 61 a 53 e inizierà i playout da nona classificata e quindi come testa di serie. 14 punti per Chris Ukaegbu, 10 per Matteo Ballarate e 5 per Mattia Broggi. Finisce invece con una sconfitta interna la regular season della Cistellum Cislago, ultima con 6 punti. I varesini sono stati travolti per 81 a 56 dalla forte Gazzada Schianno nonostante gli 11 punti (3 su 7 da due, 1 su 3 da tre e 2 su 2 ai liberi) con 5 rimbalzi e 1 assist in 14 minuti di Paolo Meroni.

Nel girone B battuta d’arresto senza conseguenze per il Carpe Diem Calolzio, che accede ai playoff come settima classificata. I lecchesi sono stati superati a Lumezzane per 71 a 55. 11 punti (5 su 10 da due e 1 su 2 ai liberi) e 4 rimbalzi in 22 minuti per un buon Marco Meroni. Sconfitta esterna anche per Lierna, che si è arresa ad Agrate per 71 a 60 mantenendo comunque differenza canestri e quindi decima posizione in classifica in ottica playout. Federico Pedalà ha realizzato 7 punti con 6 rimbalzi e 1 assist in 25 minuti.