UN SUPER CORNO PROTAGONISTA DEL REPORT SUI GIOVANI USCITI DAL PGC

corno

 

 

E’ ancora Alessandro Corno il giocatore cresciuto nel PGC ad essersi messo in evidenza nell’ultima giornata dei campionati seniores. L’esterno di Casnate è stato infatti il top scorer con 21 punti nella vittoria in Serie C Gold della sua Nervianese per 83 a 53 sul campo di Arcisate.

Nel girone Ovest di Serie A2 importante successo interno della Moncada Agrigento che superando Ferentino per 70 a 62 è salita al quinto posto in classifica a quota 30 punti e ha compiuto un importante passo avanti in ottica playoff. Ruben Zugno ha chiuso la gara con 3 rimbalzi  e 2 assist in 10 minuti.

Seconda battuta d’arresto casalinga consecutiva invece per la Remer Treviglio che si è arresa al’Eurobasket Roma per 75 a 72. 6 punti (2 su 2 da due, 0 su 3 da tre e 2 su 2 ai liberi) con 2 rimbalzi in 22 minuti per Luca Cesana mentre Curtis Nwohuocha ha conquistato 4 rimbalzi in 14 minuti in campo.

Nel girone Est sconfitta esterna per Recanati che perdendo a Treviso per 75 a 62 è rimasta all’ultimo posto in classifica a quota 14 punti, a due lunghezze da Forlì. 1 rimbalzo in 6 minuti per il canturino Giacomo Maspero.

Ottime notizie per gli ex bianco- blu nel girone A di Serie B. Successo preziosissimo per la Mamy Oleggio che battendo la Fiorentina Basket per 78 a 71 ha lasciato l’ultima posizione in classifica. Ancora assente per infortunio Giacomo Bloise nelle fila dei toscani, mentre tra i piemontesi Lorenzo Petrosino, partito nello starting five, ha catturato 3 rimbalzi in 6 minuti. Vittoria importante in ottica playoff per la Gessi Valsesia che ha superato la Sangiorgese per 76 a 62 ed è rimasta nel gruppo al quarto posto in classifica a quota 30 punti. Prestazione positiva per Mattia Molteni, autore di 8 punti (1 su 2 da due, 1 su 4 da tre e 3 su 5 ai liberi) con 4 rimbalzi e 3 assist in 22 minuti. Resta in seconda posizione a quota 36 la Paffoni Omegna, sempre priva di Sebastiano Bianchi, che si è imposta in casa per 76 a 63 su Piombino.

Nel girone B bel successo interno del Basket Lecco, che, grazie anche ai 6 punti (2 su 5 da due, 0 su 2 da tre e 2 su 2 ai liberi) con 4 rimbalzi e 2 assist di Giacomo Siberna, ha sconfitto i sardi del Su Stentu Sestu per 71 a 56 ed è salita al quinto posto in classifica con 34 punti mantenendosi in piena zona playoff. Non è riuscita invece l’impresa al Basket Iseo, sempre ultimo con 10 punti, che si è arreso in trasferta a Reggio Emilia per 75 a 61 nonostante i 10 punti (5 su 6 da due) con 3 rimbalzi in 22 minuti del lungo Stefano Scuratti.

Nel girone D la Pu.Ma. Trading Taranto ha perso per 93 a 78 a Matera. 4 punti, 4 rimbalzi e 2 assist in 30 minuti per il canturino Matteo Fioravanti.

Nel girone lombardo A di Serie C Gold prosegue la corsa in vetta del Pavia Basket che nel derby ha superato Vigevano per 75 a 70 con 4 punti (2 su 3 da due) e 3 rimbalzi in 12 minuti. Fondamentale successo esterno per la Nervianese in cerca della miglior posizione in griglia playoff che ha espugnato nettamente il campo della Valceresio Arcisate per 83 a 53 grazie a uno straordinario Alessandro Corno, top scorer con 21 punti (3 su 4 da due e 5 su 10 da tre) a cui ha aggiunto 1 rimbalzo e 3 assist in soli 24 minuti. Sconfitta di misura per la Virtus Cermenate che si è arresa in casa alla vice capolista Omnia Pavia di sole 4 lunghezze per 58 a 54. Ottima la prova di Chris Ukaegbu, in doppia doppia con 14 punti e ben 14 rimbalzi in 30 minuti, mentre Mattia Broggi ha segnato 6 punti con 3 rimbalzi e 3 assist in 21 minuti e Matteo Ballarate 3 punti con 4 rimbalzi e 2 assist in 25 minuti. Battuta d’arreso esterna per la Cistellum Cislago, sempre in fondo alla classifica, che ha perso a Garbagnate Milanese per 88 a 78. 7 punti con 7 rimbalzi e 1 assist in 27 minuti per Paolo Meroni.

Doppio successo nel girone lombardo B per gli ex PGC. Il Carpe Diem Calolzio si è qualificato ai playoff battendo Lissone per 58 a 53 con 6 punti (3 su 5 da due) e 1 rimbalzo in 15 minuti di Marco Meroni. Si è allungata anche la striscia positiva del Basket Lierna che ha superato in casa Pizzighettone per 75 a 52 con 5 punti e 2 rimbalzi in 21 minuti di Federico Pedalà.