IL LOSING EFFORT DI LUCA CESANA NEL REPORT SUI GIOVANI USCITI DAL PGC

cesana sito

 

 

E’ il losing effort di Luca Cesana, autore di 16 punti nella sconfitta della sua Treviglio contro la Viola Reggio Calabria nel girone Ovest di Serie A2, la miglior prova dei giovani usciti dal Progetto Giovani Cantù nell’ultimo turno dei campionati seniores.

A sorpresa infatti la Remer Treviglio si è arresa in casa alla Viola per 84 a 76 nonostante l’ottima prestazione di Luca Cesana che, partito in quintetto, ha chiuso il match con 16 punti (4 su 4 da due, 2 su 5 da tre e 2 su 3 ai liberi), 1 rimbalzo e 2 assist in 29 minuti. 2 punti (1 su 1 da due) in 6 minuti invece per Curtis Nwohuocha, anch’egli incluso nello starting five. Nulla da fare per la Moncada Agrigento che ha confermato la sua allergia alle trasferte (soli 3 successi su 13 gare esterne) perdendo nettamente a Tortona per 82 a 61. Comunque positiva la partita di Ruben Zugno, in doppia cifra con 12 punti (5 su 9 da due e 2 su 2 ai liberi) e 2 rimbalzi in 25 minuti.

Nel girone Est importante vittoria per Recanati che, essendosi imposta nel posticipo per 94 a 90 sulla Proger Chieti, rimane in corsa per la salvezza. 1 rimbalzo in 5 minuti per l’ala Giacomo Maspero.

Nel Girone A di Serie B la Fiorentina Basket, ancora priva di Giacomo Bloise per una microfrattura a un piede, ha espugnato il campo della Robur et Fides Varese per 75 a 72 ed è salita nel gruppone al quinto posto in classifica a quota 28 punti. Identica posizione per la Gessi Valsesia, battuta ieri in trasferta solamente dopo un tempo supplementare dalla vice- capolista Paffoni Omegna, senza Sebastiano Bianchi, per 70 a 66 nonostante la buona prova di Mattia Molteni, autore di 11 punti (con 6 su 8 dalla lunetta) con 3 rimbalzi e 1 assist in 28 minuti. Successo fondamentale in ottica salvezza per la Mamy Oleggio che superando la Virtus Siena per 71 a 57 ha lasciato l’ultima posizione in classifica. 6 punti (3 su 4 da due e 0 su 1 da tre) e 3 rimbalzi in 11 minuti per il lungo Lorenzo Petrosino.

Doppia battuta d’arresto per gli ex PGC nel girone B di Serie B. Il Basket Lecco è uscito sconfitto per 60 a 52 dalla trasferta sul campo di Reggio Emilia con Giacomo Siberna che ha segnato 5 punti (0 su 1 da due, 1 su 2 da tre e 2 su 2 ai liberi) con 2 rimbalzi in 12 minuti. Resta sul fondo della classifica il Basket Iseo che si è arreso a Desio per 83 a 70. Il lungo Stefano Scuratti, partito in quintetto, ha fatto registrare 6 punti (3 su 8 da due) e 6 rimbalzi in 19 minuti.

Nel girone D prosegue la crisi della Pu.Ma. Trading, arrivata alla dodicesima partita persa consecutiva, battuta nettamente in casa dalla Amatori Pescara per 70 a 46. 2 punti in 20 minuti per l’esterno Matteo Fioravanti.

Nel girone lombardo A di Serie C Gold continua la corsa di testa del Basket Pavia che ha superato nettamente in casa la Pallacanestro Milano per 70 a 54 grazie anche ai 9 punti (3 su 7 da due e 1 su 1 da tre) e ai 6 rimbalzi in 23 minuti di Federico Freri. Tiene vive le speranze playoff la Virtus Cermenate che ha espugnato il campo di Arcisate per 75 a 66. 4 punti, ma con ben 6 assist, in 22 minuti per Mattia Broggi, sempre 4 punti, con 4 rimbalzi e 1 assist, in 27 minuti per Chris Ukaegbu, 3 punti e 1 assist in 15 minuti per Davide Fontana mentre Matteo Ballarate ha segnato 2 punti e catturato 3 rimbalzi in 10 minuti. Sconfitta di misura per la Nervianese che si è arresa alla vice capolista Omnia Pavia solamente per 4 lunghezze (74 a 78). Come sempre positiva la prestazione di Alessandro Corno, autore di 14 punti (2 su 5 da due, 3 su 9 da tre e 1 su 2 ai liberi) con ben 7 rimbalzi e 2 assist in 32 minuti. Resta sul fondo della classifica la Cistellum che nulla ha potuto sul parquet della forte Vigevano, perdendo per 78 a 62 nonostante i 10 punti con 1 assist in 29 minuti del play Paolo Meroni.

Nel girone B prosegue la corsa del Basket Lierna che, espugnando Lumezzane per 75 a 63, ha conquistato la quinta vittoria in sei partite con coach Paolo Cappelletti e si è avvicinata alla zona playoff. 1 punto e 3 rimbalzi in 9 minuti per un Federico Pedalà limitato dai falli. Bel successo esterno anche per Calolzio che battendo Cernusco per 75 a 52 si è confermata al settimo posto in classifica a quota 24 punti. Positivo il contributo di Marco Meroni che ha chiuso il match con 5 punti, 5 rimbalzi e 1 assist in 22 minuti.