RUBEN ZUGNO PROTAGONISTA DEL REPORT SUI GIOVANI USCITI DAL PGC

ruben zugno

 

Settimana positiva per tanti giovani usciti dal PGC che ora militano nei campionati seniores.

Ottime notizie arrivano dalla Serie A2 dove tutte e quattro le formazioni che hanno nel proprio roster ex bianco- blu hanno vinto nel week end. Nel girone Ovest prestazione da incorniciare di Ruben Zugno che, nel facile successo interno della sua Moncada Agrigento contro la Viola Reggio Calabria di Marco Laganà per 90 a 58, ha segnato 10 punti (1 su 3 da due, 1 su 2 da due e 5 su 6 ai liberi) catturato 5 rimbalzi e smazzato 3 assist in 22 minuti in campo. Continua a volare la Remer Treviglio che ha superato la Mens Sana Siena per 85 a 68 ed è salita al secondo posto in classifica, alle spalle dell’Angelico Biella, a quota 26 punti. Curtis Nwohuocha ha realizzato due punti (1 su 2 da due) e conquistato ben 7 rimbalzi in 23 minuti mentre Luca Cesana ha chiuso il match con 3 punti (1 su 1 da tre) e 1 rimbalzo in 18 minuti.

Nel girone Est seconda vittoria consecutiva per Recanati che si è imposta in casa dopo un tempo supplementare su Ravenna per 84 a 83 e ha abbandonato l’ultima posizione in classifica. Buona la prova del canturino Giacomo Maspero che, partito in quintetto, ha segnato 8 punti (1 su 3 da due e 2 su 5 da tre) e catturato 7 rimbalzi in 38 minuti.

Nel girone A di Serie B grande affermazione della Fiorentina Basket che ha superato la capolista PMS Moncalieri per 83 a 73 grazie anche ai 15 punti (3 su 6 da due e 3 su 6 da tre), ai 2 rimbalzi e ai 4 assist in 36 minuti del playmaker Giacomo Bloise. E’ tornata alla vittoria la Gessi Valsesia che in casa ha battuto la Mamy Oleggio per 94 a 83 ed è salita nel gruppone al quarto posto che comprende pure Firenze. Nelle fila della Gessi Mattia Molteni ha chiuso la gara con 2 rimbalzi e 1 assist, mentre ha giocato un’ottima partita nella Mamy Oleggio Lorenzo Petrosino che ha fatto registrare 14 punti (6 su 9 da due e 2 su 2 ai liberi) e 3 rimbalzi. Sconfitta invece per l’altra capolista, la Paffoni Omegna, che si è arresa sul difficile campo di Empoli per 49 a 47. Non era a referto l’esterno Sebastiano Bianchi.

Doppia sconfitta interna per gli ex canturini nel girone B. Nulla ha potuto il Basket Lecco che è stato superato dalla corazzata Comark Bergamo per 57 a 61 con 2 punti in 9 minuti di Giacomo Siberna. Netta battuta d’arresto anche per il Basket Iseo che è stato travolto dall’Urania Milano per 56 a 81 nonostante i 13 punti (6 su 10 da due e 1 su 2 ai liberi) e i 5 rimbalzi del lungo Stefano Scuratti.

Nel girone D continua il brutto momento della Pu.Ma Trading Taranto che è incappata nella quarta sconfitta consecutiva arrendendosi alla Valdiceppo Perugia per 89 a 70. Comunque positiva la prestazione di Matteo Fioravanti che ha messo a segno 11 punti (3 su 6 da tre e 1 su 3 da tre), conquistato ben 8 rimbalzo e smazzato 3 assist in 27 minuti.

Riscontri positivi dal girone lombardo A di Serie C Gold per gli ex bianco- blu. Vittoria al fotofinish per la Virtus Cermenate che ha espugnato il campo della Cistellum Basket per 61 a 60. Per la Verga Vini buone prove di Chris Ukaeugbu che ha chiuso il match con 7 punti e ben 9 rimbalzi in 33 minuti, di Davide Fontana, che ha fatto registrare 7 punti (1 su 3 da due e 1 su 1 da tre) e 4 rimbalzi in 20 minuti, e di Mattia Broggi che ha segnato 2 punti ma ha catturato 4 rimbalzi e servito 2 assist in 23 minuti. Per Cislago solito importante contributo di Paolo Meroni, in doppia cifra con 10 punti, 5 rimbalzi e 2 assist. Successo esterno per la Nervianese che ha espugnato il campo della Pallacanestro Milano per 77 a 69 grazie alla grande prestazione di Alessandro Corno, top scorer dell’incontro con 25 punti (6 su 8 da due, 3 su 7 da tre e 4 su 6 ai liberi) in 29 minuti. Continua la corsa in vetta della Pavia Basket che ha vinto a Mortara per 81 a 74. A referto, ma non in campo, Federico Freri, ingaggiato proprio la scorsa settimana dalla formazione di coach Paolo Piazza.

Nel girone B riscatto del Basket Lierna che ha chiuso la striscia di tre battute d’arresto consecutive sconfiggendo nello scontro diretto per la salvezza Manerbio per 85 a 68 con 3 rimbalzi e una stoppata di Federico Pedalà. Si è fermata sempre a 3 la striscia positiva invece del Carpe Diem Calolzio, superato in casa per 73 a 66 da Piadena. 4 rimbalzi in 17 minuti per il lungo Marco Meroni.